Comune di Foggia

Foggia, 2 ottobre 2023 – Il “Patto Verde” per la Città di Foggia realizzato dal FORUM PATTO VERDE è stato formalmente inviato ai 5 candidati Sindaco del capoluogo Dauno. Il Forum Verde è costituito da associazioni, comitati e cittadini, fra cui ARCI “Maria Schinaia”, CLUB ALPINO ITALIANO, CICLOAMICI, CO.N.AL.PA., CSN ONLUS/PRONATURA, FARE AMBIENTE, LA SOCIETA’ CIVILE, LA VIA DELLA FELICITA’, LEGAMBIENTE GAIA, LIPU e WWF con l’intento di costituire sinergicamente, una forza comune per la problematica annosa e seria del verde pubblico del Comune in tutti i suoi aspetti ambientali, economici e sociali.

 

Il “Patto Verde” è un impegno, si fonda sulla responsabilità e la fiducia reciproca fra i candidati sindaci delle elezioni amministrative del 2023 e la società civile; nel patto il verde pubblico viene considerato come “bene primario di una comunità urbana”, in quanto esso gioca un ruolo ambientale strategico nel mitigare gli impatti negativi dei cambiamenti climatici, contribuendo indiscutibilmente a migliorare la qualità della vita dei cittadini creando città vivibili, sostenibili e resilienti.

Campi Diomedei Foggia

Il Patto è composto da “proposte”, “strategie” e “progetti” al cui interno si chiede, ad esempio, l’istituzione di una Task Force Verde con accertate competenze e responsabilità (paesaggisti, agronomi forestali, arboricoltori, ecc.) e con la collaborazione concreta delle associazioni e dei cittadini che collabori con l’auspicata ricostituzione dell’ufficio giardini, l’aggiornamento e completamento dei piani di gestione al passo con le recenti normative nazionali ed in generale una decisa riqualificazione del verde pubblico, nonché una “riconversione delle distese di cemento” in verde pubblico.

Comune di Foggia

E’ bene precisare che la sottoscrizione del Patto non avrà solo un valore simbolico, ma sarà un gesto concreto con l’onòre e l’ònere di tracciare un impegno formale della futura Amministrazione Comunale o dei futuri consiglieri comunali.

 

 

 

(Nota diffusa dal “FORUM PATTO VERDE”)

 

About The Author