InsideCapitanata.it, Foggia, 13 novembre 2023 – Le elezioni amministrative a Foggia sono finite ma restano parecchi malumori all’interno del cosiddetto ‘Campo Largo’ o ‘Campo Giusto’, soprattutto per il ‘modus operandi’.

 

La coalizione extra large (ben 10 liste) che è stata premiata dai cittadini e indicata alla guida del capoluogo dauno non riesce ancora a “trovare la quadra” per quanto riguarda i posti in giunta.

 

 

Ing. Michele Lauriola, ph. Facebook

 

 

Il progetto dell’Ing. Michele Lauriola, ex Dirigente del Comune di Foggia e coordinatore della Company Rete SPAC, ha trovato spazio nella lista “Tempi Nuovi per Foggia AZIONE”.

In questo momento post elettorale l’Ing. Lauriola ha deciso di esporre alcune considerazioni: 

 

IC: Ing. Lauriola lei è stato un sostenitore della progettualità politica sostenuta dalla Company Rete SPAC che ha trovato spazio nella lista “Tempi Nuovi per Foggia AZIONE”, convinto di raccogliere voti con le idee per far rinascere Foggia, cosa vorrebbe sottolineare in questo momento decisivo?

 

 

ML: Come referente politico della Company Rete SPAC vorrei esprimere il mio disappunto per le vicende che stanno caratterizzando la formazione della giunta comunale di Foggia, guidata dalla sindaca Maria Aida Episcopo, sostenuta dal campo largo progressista.

 

IC: C’è qualcosa che vorrebbe evidenziare in particolare?

 

ML: In particolare, vorrei evidenziare due circostanze entrambe negative, che riguardano la nostra lista “Tempi Nuovi per Foggia AZIONE” e lo scenario politico complessivo.

 

La prima circostanza riguarda chi accampa pretese di avere diritto a far parte dell’esecutivo in quanto il primo dei più suffragati ma non sufficiente per far parte del consiglio comunale.

 

Non dovrebbe essere così perché la lista si compone di 32 soggetti che hanno contribuito tutti al successo della lista e, quindi, hanno uguali diritti di partecipare all’azione politica della lista e di indicare chi deve andare nell’esecutivo.

Comune di Foggia

 

IC: Quale riflessione vorrebbe fare riguardo al futuro della sua lista e di realtà simili? Come considera questo progetto politico?

 

 

ML: La lista non può essere un momento che svanisce un giorno dopo il voto, ma deve essere un progetto politico di lungo periodo, che si basa sulla condivisione, sulla collaborazione e sulla rappresentanza delle diverse sensibilità e competenze presenti nella lista.

IC: Accennava anche ad una seconda circostanza, a cosa si riferisce?

 

ML: La seconda circostanza riguarda lo scenario poco felice che l’intera coalizione del campo largo sta dando congiuntamente alla sindaca nella definizione delle cariche istituzionali come la giunta.

In un momento particolare come questo di disagi a tutti i livelli che avvertono i macrosistemi sociale, economico e produttivo del capoluogo della regione delle Puglie, la Capitanata, Foggia, il macrosistema politico non si può permettere un simile avvio. Non va dimenticato il detto che “il bel tempo si vede dalla mattina”.

 

IC: Cosa pensa dell’azione politica della Sindaca Episcopo e delle forze che la sostengono? Ha dei consigli a riguardo?

 

ML: Credo che la Sindaca Episcopo e le forze politiche che la sostengono debbano fare uno sforzo maggiore per trovare una sintesi e una coesione, che siano all’altezza delle aspettative e delle esigenze dei cittadini foggiani.

Maria Aida Episcopo, ph. Facebook

 

IC: Per quanto riguarda la Giunta invece?

 

ML: Credo che la giunta comunale debba essere composta da persone competenti, motivate, oneste e rappresentative delle diverse anime della coalizione, che siano in grado di lavorare in squadra e di portare avanti il programma elettorale.

Credo che la giunta comunale debba essere anche il frutto di un confronto aperto e trasparente con le altre forze politiche presenti in consiglio comunale, anche di minoranza, che possano dare il loro contributo e le loro proposte per il bene comune.

Credo che la giunta comunale debba essere infine il risultato di una consultazione e di una partecipazione dei cittadini, delle associazioni, delle imprese e delle altre realtà del territorio, che possano esprimere le loro opinioni, le loro critiche e le loro aspettative.

Solo così si potrà creare una giunta comunale che sia espressione della volontà popolare e che sia capace di governare Foggia con efficacia, efficienza e responsabilità.

Comune di Foggia

IC: Quali sarebbero le sue “richieste”, le sue speranze???

 

ML: Chiedo alla sindaca Episcopo e alle forze politiche del campo largo di accelerare i tempi e di superare le divisioni e le polemiche, che non fanno altro che danneggiare l’immagine e la credibilità della nuova amministrazione comunale.

 

A cura di Gianluigi Cutillo, 13 novembre 2023

 

About The Author