Il Consigliere Comunale Antonio de Sabato, sullo sfondo i Campi Diomedei di Foggia.

Il Consigliere Comunale Antonio de Sabato, sullo sfondo i Campi Diomedei di Foggia.

InsideCapitanata.it, Foggia, 2 luglio 2024 – Il Consigliere Comunale Antonio de Sabato ha sollevato una serie di punti critici riguardanti il Parco Urbano e archeologico dei Campi Diomedei, esortando l’Amministrazione di Foggia a riconsiderare la gestione e la sicurezza dell’area per preservarne il valore storico-culturale e migliorarne la fruibilità per i cittadini.

 

Il parco, esteso su circa 23 ettari, rappresenta non solo un polmone verde essenziale per la città di Foggia, ma anche un sito archeologico di grande rilevanza, risalente a migliaia di anni fa. Tuttavia, recenti episodi di vandalismo e la mancanza di manutenzione adeguata hanno minato la sua integrità e utilità pubblica.

Foggia, nuovi spazi Parco "Campi Diomedei": il ruolo della Regione (ph. Portale Regione Puglia)
Il Parco Urbano e Archeologico ‘Campi Diomedei’ di Foggia (ph. Portale Regione Puglia)


 

Recentemente sono stati segnalati molti episodi di vandalizzazione dell’area, con piante asportate, apparato d’irrigazione divelto o danneggiato in più punti e ciottoli asportati.

Inoltre, i cestini dei rifiuti sono inadeguati e sempre colmi, e i contenitori per la raccolta degli escrementi degli animali risultano stracolmi e non sempre fruibili.

L’alberatura è insufficiente rispetto all’ampiezza del parco, e manca un’area attrezzata per il fitness e uno spazio destinato ai giochi per bambini.

In foto Antonio de Sabato. Immagine fornita dal Consigliere Comunale de Sabato, a cura di Michele Sepalone.
In foto Antonio de Sabato. Immagine fornita dal Consigliere Comunale de Sabato, a cura di Michele Sepalone.

 

L’interrogazione, indirizzata alla Sindaca Maria Aida Episcopo e ad altre figure chiave dell’Amministrazione comunale, propone l’istituzione di un nuovo sistema di cura e guardiania gestito da una cooperativa sociale.

Questo sistema mirerebbe a garantire un decoro costante del Parco, preservandone il prestigio e soddisfacendo le esigenze della comunità locale.

 

Tra le criticità evidenziate, vi è la necessità di migliorare la manutenzione del verde e degli alberi, nonché di integrare l’elemento climatico nell’attuale progettazione per migliorare la fruibilità del parco in tutte le stagioni.

Inoltre, si auspica una maggiore sorveglianza per contrastare fenomeni delinquenziali e danneggiamenti, soprattutto nelle ore serali, con un adeguato potenziamento dell’illuminazione.

 

Parte integrante della proposta è anche la creazione di aree attrezzate per attività sportive all’aperto e un parco giochi per bambini, al fine di promuovere uno stile di vita attivo e sano per tutte le fasce d’età.

 

Il progetto originale del Parco Campi Diomedei, nato nel 2008 da un concorso internazionale di idee, prevedeva anche l’integrazione con la Villa Comunale per creare un continuum paesaggistico, aspetto che il Consigliere de Sabato sottolinea come ancora non realizzato pienamente.

 

Sul fronte archeologico, il Parco dei Campi Diomedei ospita i resti di un villaggio neolitico, esteso su un’area di quasi due chilometri quadrati e risalente a seimila anni prima di Cristo.

Reperti come muretti a secco, forni e piastre di cottura testimoniano un passato fortemente identitario per le primissime comunità che hanno praticato l’agricoltura a Foggia e in Capitanata.

De Sabato pone l’accento su una maggiore attenzione agli aspetti archeologici, sottolineando l’importanza di tutelare questi reperti storici per garantire la massima fruizione da parte della comunità e valorizzare il patrimonio culturale dell’area.

In foto Antonio de Sabato. Immagine fornita dal Consigliere Comunale de Sabato, a cura di Michele Sepalone.
In foto Antonio de Sabato. Immagine fornita dal Consigliere Comunale de Sabato, a cura di Michele Sepalone.

 

Inoltre, i Campi Diomedei rappresentano una delle opere pubbliche più significative della storia recente di Foggia.

Il progetto, finanziato con 2 milioni e mezzo di euro dal Fondo di Sviluppo e Coesione 2007-2013, copre circa 23 ettari, di cui 19,60 ettari sono stati ceduti in comodato gratuito trentennale al Comune di Foggia dalla Regione Puglia.

Progetto dei Campi Diomedei
Progetto dei Campi Diomedei

 

In conclusione, l’attenzione alla sicurezza, al decoro e alla cura del Parco dei Campi Diomedei è vista come una priorità per migliorare la qualità della vita dei cittadini di Foggia e preservare un patrimonio storico-culturale di inestimabile valore.

 

Questa interrogazione sottolinea l’importanza del Parco dei Campi Diomedei per la comunità locale, invitando all’azione per migliorarne la gestione e la fruizione.

 

L’Amministrazione comunale è ora chiamata a rispondere all’interrogazione, fornendo dettagli sulle iniziative in corso e sui progetti futuri per valorizzare adeguatamente questo importante spazio pubblico.

Link Interrogazione de Sabato:

campi diomedei interrogazione

 

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *