Cellino San Marco (BR), 14 giugno 2023 – Se si aveva voglia di capire cosa si intenda per reato di riciclaggio di denaro sporco e l’enorme peso economico che produce in termini negativi sul tessuto mondiale in generale e italiano in particolare, lo si sarebbe potuto fare se non si fosse persa l’occasione di partecipare a quella che è stata un’autentica lezione di Diritto penale messa a punto dall’avvocato Antonio Maria La Scala, presidente di Gens Nova, storico rappresentante dell’Associazione Nazionale Finanzieri d’Italia e presidente della “Magistratura disciplinare” dell’ International Police Association sezione Italia.

 

Chi nella giornata di ieri ha avuto la fortuna di assistere all’interessante convegno, ottimamente organizzato da Gens Nova, dall’Anfi Puglia e dall’Associazione Antiusura Sviluppo e legalità, la cui presidente AVV. Angela Franchini ha assunto il ruolo di moderatrice, lo ha potuto fare assistendo ad una vera lectio magistralis tenuta dall’avvocato La Scala.

 


Un convegno la cui location è stata incastonata in un anfiteatro turistico -culturale quali sono le Tenute di Albano in quel di Cellino San Marco, nella cui splendida sala conferenze, saggiamente incastonata nella residenza del noto cantante pugliese, i numerosi partecipanti, accorsi da ogni dove, hanno visto approfonditi temi su quei reati che producono miliardi di ammanchi nelle casse statali.

 

Nozioni, quelle sviscerate dal noto professionista pugliese, tutte riportate nel testo scritto proprio da La Scala, in sinergia con Viviana Gilberto e dal titolo eloquente ” Il riciclaggio e la sua connotazione transnazionale ( il caso Vaticano)”.

 

In foto l’avvocato di origini manfredoniane Antonio La Scala

Un testo improntato sul fenomeno del riciclaggio, conosciuto a livello internazionale come “Money laundering” e che spiega come un meschino fenomeno posto a ponte tra la criminalità organizzata e la società civile è in grado di produrre delle ripercussioni finanziarie tali da originare gravissimi effetti sull’economia nazionale ed internazionale.

 

Il caso Vaticano, ampiamente rappresentato da La Scala durante il convegno, evidenzia tuttavia come una legge, voluta da Papa Benedetto XVI e sul cui dispositivo il testo prodotto incentra gran parte del contenuto, possa offrire un esempio di come sia possibile porre un freno alla “ripulitura” di danaro frutto dei proventi prodotti dagli spregevoli illeciti.

 

 

Insomma, oltre che ad un interessante convegno, quello a cui i partecipanti hanno potuto assistere è stato davvero un vero esempio di come, quando si vuole, alcune leggi possono davvero fare la differenza e parlare molto bene di sé. Peccato però che in questo caso si parli di una legge che proprio italiana non lo è.

 

(A cura di Mauro Nardella)

About The Author