Santa Rita, la Santa delle Rose e dei Casi Impossibili: grande tradizione di devozione a Foggia presso la chiesa di Sant’Eligio.

Santa Rita, la Santa delle Rose e dei Casi Impossibili: grande tradizione di devozione a Foggia presso la chiesa di Sant’Eligio.

InsideCapitanata.it, Foggia, 23 maggio 2024 – La Festa di Santa Rita a Foggia rappresenta una tradizione secolare radicata nel cuore della città.

Ogni anno, fedeli e devoti si riuniscono per onorare la Santa delle Rose, celebrando il suo leggendario rapporto con il simbolo floreale e la sua presenza venerata nella comunità.

La Festa di Santa Rita a Foggia: Una Tradizione Radicata

 

Nel cuore della città di Foggia, il culto verso Santa Rita da Cascia è una tradizione che affonda le sue radici negli albori del ‘900.

L’antica chiesa di Sant’Eligio, situata in una zona storica della città, custodisce la statua della Santa, nata a Roccaporena nel 1381, frazione di Cascia.

 

Il Simbolismo delle Rose: Un Legame Profondo con Santa Rita

 

La rosa, simbolo per eccellenza associato a Santa Rita, ha una storia leggendaria legata alla sua vita. Chiese una poco prima di morire, guadagnandosi il titolo di ‘Santa delle Rose’.

Durante la festa a Foggia, la distribuzione di queste rose ai fedeli è un momento di grande significato, ritenute simboliche e prodigiose.

La statua di Santa Rita nella chiesa di Sant’Eligio a Foggia.
La statua di Santa Rita nella chiesa di Sant’Eligio a Foggia.

 

Un Aneddoto di Devozione: La Riscoperta della Statua di Santa Rita

 

Una storia tramandata da Fra Daniele Moffa narra della riscoperta della statua di Santa Rita nella chiesa di Sant’Eligio.

La statua fu murata insieme ad altre nel ’30, ma Santa Rita apparve in sogno a una devota indicando il punto in cui scavare per ritrovarla, aumentando così la devozione locale verso di lei.

La chiesa di Sant'Eligio a Foggia, colma di fedeli, testimonia il sacro culto di Santa Rita, la patrona dei casi impossibili, celebrato con devozione e speranza dalla comunità.
La chiesa di Sant’Eligio a Foggia, colma di fedeli, testimonia il sacro culto di Santa Rita, la patrona dei casi impossibili, celebrato con devozione e speranza dalla comunità.

 

Il Prodigio della Rosa durante la Vita di Santa Rita

 

Durante gli ultimi anni della sua vita, Santa Rita fu legata al simbolismo della rosa.

Desiderando una rosa in pieno inverno, ricevette miracolosamente il fiore grazie alla visita di una parente che la colse dall’orto di Roccaporena.

Da quel momento, Santa Rita divenne nota come la Santa della ‘Spina’ e della ‘Rosa’.

Culto di Santa Rita a Foggia: alcuni devoti ricevono le rose distribuite in segno di devozione durante la celebrazione.
Culto di Santa Rita a Foggia: alcuni devoti ricevono le rose distribuite in segno di devozione durante la celebrazione.

 

La Benedizione delle Rose: Un Rito Annuale di Devozione

 

La tradizione della Benedizione delle Rose, che avviene ogni anno dopo la messa pontificale del 22 maggio davanti alla Basilica di Cascia, celebra il legame tra Santa Rita e il simbolo della rosa, rimarcando l’importanza di questo elemento nella sua venerazione a Foggia e oltre.

La statua di Santa Rita nella chiesa di Sant’Eligio a Foggia, avvolta da una folla di fedeli in adorazione durante il sacro culto.
La statua di Santa Rita nella chiesa di Sant’Eligio a Foggia, avvolta da una folla di fedeli in adorazione durante il sacro culto.

 

 

Un’occasione per riflettere

 

In conclusione, la festa di Santa Rita a Foggia non è solo un momento di devozione religiosa, ma anche un’occasione per riflettere sul significato della fede e della speranza.

Attraverso la distribuzione delle rose prodigiose e la venerazione della Santa delle cause impossibili, la comunità di Foggia continua a mantenere viva questa preziosa tradizione, testimoniando il potere della spiritualità e della condivisione.

 

A cura di Gianluigi Cutillo, 23 maggio 2024

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *