Braccianti agricoli nelle campagne. Immagine d'archivio, Autore: rawpixel.com / U.S. Department of Agriculture (Source). Public domain image.

Braccianti agricoli nelle campagne. Immagine d'archivio, Autore: rawpixel.com / U.S. Department of Agriculture (Source). Public domain image.

Foggia, 21 giugno 2024 – “Quanto è accaduto a Satnam Singh, il bracciante morto dopo essere stato abbandonato agonizzante in seguito a un incidente sul lavoro, non è degno di un Paese come l’Italia.

 

Chi aveva la responsabilità di rispettare, tutelare e garantire la sicurezza di quel bracciante come essere umano e come lavoratore, e non lo ha fatto, non è degno di essere considerato un imprenditore agricolo.

Il Presidente CIA Puglia Gennaro Sicolo
Il Presidente CIA Puglia Gennaro Sicolo

 

Agli organi competenti il compito di accertare fino in fondo le responsabilità penali di chi poteva intervenire e non lo ha fatto, ma non possiamo sottrarci dal dovere di condannare moralmente e come organizzazione che tutela i veri imprenditori agricoli, il comportamento inumano che probabilmente ha avuto un ruolo determinante nella tragedia.

 

Ai familiari, gli amici, le colleghe e i colleghi di lavoro di Satnam Singh vogliamo esprimere tutta la nostra solidarietà e il nostro cordoglio”. Gennaro Sicolo, presidente regionale di CIA Puglia e vicepresidente nazionale di CIA Agricoltori Italiani.

 

(Nota stampa)

 

 

About The Author