Cerimonia di consegna degli attestati del corso arbitri di calcio del progetto 'Time Out' nella casa circondariale di Foggia, organizzato da UISP Foggia Manfredonia.

Cerimonia di consegna degli attestati del corso arbitri di calcio del progetto 'Time Out' nella casa circondariale di Foggia, organizzato da UISP Foggia Manfredonia.

Manfredonia (Fg), 27 maggio 2024 – Una fucina di idee concretizzate in importanti progetti finalizzati ad una migliore integrazione sociale, quelli realizzati dalla UISP Comitato Territoriale Foggia Manfredonia.

Uno degli ultimi progetti “Time out”, finanziato dalla regione Puglia, vede sempre protagonista la UISP, nella realizzazione all’interno della casa circondariale di Foggia, di un corso arbitri di calcio che ha visto la frequenza e successivo conseguimento dell’abilitazione da parte di cinque detenuti che verranno poi utilizzati per la direzione di gare di calcio negli istituti penitenziari.

Grande commozione dei neo arbitri al momento della consegna, da parte del presidente UISP Orazio Falcone, degli attestati di abilitazione all’arbitraggio, riconosciuti da Coni, nonché del borsone nero, contenente la divisa di arbitro di calcio, il taccuino con cartellino giallo e rosso ed il fischietto, strumenti necessari per dirigere le gare di calcio.

Oltre al corso arbitri si stanno programmando 10 mesi di ginnastica motoria per il benessere dei detenuti oltre che corsi di recitazione e teatro che serviranno ad educare i detenuti alle regole, favorire la loro crescita culturale nonché offrire loro momenti di grande spensieratezza.

Tutto questo è stato possibile grazie alla proficua collaborazione della dottoressa Giulia Magliulo, direttrice della casa circondariale, del comandante della polizia penitenziaria Claudio Ronchi, assertori anch’essi del principio che la pena debba favorire la rieducazione del condannato attraverso strumenti di riabilitazione, quali, appunto, iniziative del tipo di quelle organizzate dalla UISP. 

Presente Vittorio Tricarico, docente di corsi di recitazione e teatro. Sensibilità e condivisione per simili iniziative è stata espressa dall’assessora al walfare del comune di Foggia, Simona Mendolicchio, presente all’evento, che ha evidenziato la necessità che il Comune faccia la propria parte impegnandosi in questi progetti di grande utilità che danno la possibilità ai detenuti di maturare e realizzare delle possibilità di redenzione per il proprio futuro post detentivo.

Vivi apprezzamenti da parte dei detenuti e detenute per simili iniziative, nella consapevolezza di aver commesso degli errori ma anche della possibilità di migliorare, seguendo una linea di comportamento rispettosa delle regole, tra le finalità principali dei corsi organizzati dalla UISP.

 

A cura di Antonio Castriotta

 

Foto di Antonio Castriotta:

L'assessora del Comune di Foggia, Simona Mendolicchio
L’assessora del Comune di Foggia, Simona Mendolicchio

 

 

About The Author

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *